logo comune

Banca Etica

icona per la stampa della pagina

Il 30 marzo 1998 il Consiglio Comunale ha approvato all'unanimità l'acquisto di azioni dell'allora costituenda Banca Etica, condividendo i principi ispiratori dell'iniziativa.
Qualche anno fa molte organizzazioni del volontariato e della solidarietà sociale, iniziarono ad interrogarsi sul ruolo del denaro, della finanza e dell'impresa. Presero così coscienza di quanto lo sviluppo e il benessere di una collettività fossero in stretto rapporto anche con il denaro e con le attività ad esso collegate. Ci fu allora la consapevolezza che un atteggiamento di distacco da questi mezzi avrebbe potuto definitivamente sancire una delega che avallava un'idea di sviluppo economico non sempre al servizio dell'uomo. Veniva quindi messo in discussione verso quale sviluppo
e crescita fossero finalizzate le attività finanziarie. Si sentì allora l'esigenza di una più ampia concezione dello sviluppo umano e sociale, uno sviluppo, cioè, ove la produzione della ricchezza e la sua distribuzione si fondassero sui valori della solidarietà civile piuttosto che sull'imperativo dell'efficienza. Nacque così l'idea di banca etica, una banca intesa come punto di incontro tra risparmiatori che condividevano l'esigenza di una più consapevole e responsabile gestione del proprio denaro, e quelle realtà socio-economiche che avevano come finalità la realizzazione del bene comune.

Banca Etica nasce come strumento finanziario per dare credito alle iniziative socio economiche che si muovono nella direzione di un reale sviluppo umano e che dimostrano di produrre un beneficio sociale. Queste esperienze fanno parte, direttamente o indirettamente, di quel movimento che ormai molti chiamano "dell'economia civile". Un movimento che si propone di coniugare, in modo efficace, le esigenze dello sviluppo economico con quelle di una crescita umana e sociale diffusa.

Banca Etica ha iniziato a operare nel 1999, scegliendo di orientare i suoi finanziamenti verso determinati settori, in particolare:

  • Cooperazione Sociale (Servizi socio sanitari educativi, lotta all'esclusione sociale, inserimento lavorativo di soggetti deboli)
  • Ambiente (Tutela del patrimonio naturale, sviluppo attività eco compatibili)
  • Cooperazione Internazionale (Cooperazione allo Sviluppo, Micro Credito, Commercio Equo e Solidale, Volontariato Internazionale)
  • Cultura e Società Civile (Qualità della Vita, Promozione dello sport per tutti, iniziative culturali)

Anche i privati cittadini possono contribuire allo sviluppo delle iniziative di Banca Etica mediante la sottoscrizione di Certificati di Deposito e Obbligazioni: il risparmiatore può esprimere la preferenza circa la destinazione del proprio risparmio nei diversi settori di impiego della banca.

Referenti locali

Consulente finanziario per le Province di Lecco, Sondrio, Monza e Brianza

Fabio Massimo Costantini

Tel. 393 8490407

Coordinatore per il GIT (Gruppo di Iniziativa Territoriale)  di Lecco

Enrico Sacchi

Email

fcostantini@bancaetica.com

sacchien@livecom.it

Website

Privacy - Note legali - Credits