logo comune

P.A.E.S. - Piano d'azione per l'energia sostenibile

icona per la stampa della pagina

Descrizione Procedimento

Individuando anche nei Comuni il contesto in cui è efficace agire per realizzare una riduzione delle emissioni di anidride carbonica, l’Unione Europea ha lanciato il Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) con lo scopo di riunire i leader locali in uno sforzo volontario per contribuire al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi dell’UE; questa iniziativa impegna le città europee a predisporre un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) con l’obiettivo di ridurre di oltre il 20% le proprie emissioni di gas serra attraverso politiche e misure locali che aumentino il ricorso alle fonti di energia rinnovabile, che migliorino l’efficienza energetica ed attuino programmi ad hoc volti a favorire il risparmio energetico.

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 5 del 20/02/2012 il Comune di Osnago ha deciso: 

  1. di sottoscrivere il Patto dei Sindaci, comunicandone l’adesione al Ministero dell’Ambiente e alla Commissione europea, per contribuire a raggiungere gli obiettivi fissati dall’UE per il 2020, riducendo le emissioni di CO2 nel territorio comunale di almeno il 20%;

  2. di attuare quanto indicato al punto 1 mediante la redazione entro 12 mesi dalla data di approvazione della delibera, di un Piano di Azione sull’Energia sostenibile che includa un inventario base delle emissioni e fornisca indicazioni su come gli obiettivi verranno raggiunti.

A seguito della raccolta dei dati sui consumi energetici e le informazioni statistiche sul territorio il comune di Osnago in collaborazione con la Esco del Sole ha redatto il Piano d’Azione per l’Energia sostenibile, strumento di comunicazione, promozione e di attuazione che deve condurre ad azioni concrete derivato da una efficace condivisione delle problematiche esistenti e delle azioni e obiettivi tra l’amministrazione comunale e i portatori di interesse durante tutto il processo di elaborazione e attuazione del PAES.

Il Piano d’azione per l’energia sostenibile è costituito da:

  1. Baseline Emission Inventory (BEI) monitoraggio delle emissioni di gas serra legate agli usi energetici sul territorio a partire dal 2005 - 2008 costituiti dai consumi termini ed elettrici degli edifici residenziali, del terziario, delle industrie e di tutte le utenze comunali inclusa illuminazione pubblica, consumi nel settore dei trasporti che insistono sul territorio comunale, verifica degli impianti presenti sul territorio di cogenerazione, termovalorizzazione, produzione da fonti rinnovabili.

  2. Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) che riporta l’obiettivo di riduzione delle emissioni, incluse quelle del settore produttivo, con approccio procapite pari al 25% da realizzare entro il 2020, tramite le azioni indicate calate sia sul breve periodo che sul lungo periodo.

  3. Allegato 1 (Inquadramento tecnico normativo)

Normativa

L.R. 12 del 11 marzo 2005 e s.m.i.

Documentazione

Delibera di CC 51 del 6.11.2012
Delibera di CC 5 del 20.02.2012
PAES Documento di piano
PAES Baseline Emission Inventory (BEI)
PAES Allegato 1 Inquadramento tecnico normativo
Privacy - Note legali - Credits