logo comune

CLIMA

Sunday, 10 July icona per la stampa della pagina

Lo stato di siccità che interessa anche il territorio lecchese e di Osnago continua a inasprirsi e consiglia di adottare comportamenti di risparmio dell’acqua pubblica e potabile, nonché di lotta agli sprechi.

Ciononostante, in seguito a un confronto avuto nei giorni scorsi con i dirigenti di Lario Reti Holding, società che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Lecco, il sindaco ha ritenuto di emanare nella giornata di lunedì 11 luglio una nuova ordinanza (vedi allegato), che si sostituisce a quella che era stata emanata il 29 giugno, accogliendo gli inviti provenienti da Regione Lombardia e dalla stessa Lario Reti Holding. La nuova ordinanza modifica la precedente, consentendo la possibilità dell’innaffiatura di orti, giardini e prati privati tra le ore 22 e le ore 6 del mattino successivo e delle aree verdi comunali anche nelle ore diurne, confermando per il resto che l’utilizzo dell’acqua pubblica è possibile solo per scopi alimentari, domestici e igienici, mentre rimane vietato ogni altro uso (innaffiatura di aree private nelle ore diurne, riempimento di fontane e piscine, lavaggio di superfici esterne e autoveicoli, ecc).

La novità è consentita dal fatto che la situazione delle forniture idriche, nella parte meridionale della provincia, servita dall’Acquedotto Brianteo (che attinge al lago di Lecco), non è ancora critica, a differenza di quanto accade per altre aree del Lecchese, servite dalle sole fonti locali. I dirigenti di Lrh hanno però informato che il livello del lago è in progressivo calo: la società si riserva di sollecitare ai Comuni misure più stringenti in base al perdurare della siccità, all’andamento dei consumi, all’adesione della cittadinanza alle richieste di riduzione dei prelievi idrici nonché alle necessità dell’agricoltura. Non è da escludere, insomma, se la situazione climatica non migliorerà, che prossimamente il Comune debba tornare a imporre misure più severe ai cittadini.

Dai gestori del servizio idrico arrivano intanto utili consigli anti-spreco: Lrh ha pubblicato un suo volantino (vedi allegato) e predisposto alla pagina https://nonsprecare.larioreti.it/ un utile test per capire quanta acqua ciascuno può risparmiare nella sua vita quotidiana; Water Alliance Lombardia ha pubblicato un decalogo, in lingua italiana e inglese (vedi allegati), per incoraggiare comportamenti corretti e virtuosi.

ALLEGATI

Ordinanza
volantino informativo
Decalogo idrico
Privacy - Note legali - Credits