logo comune

BONUS ASSISTENTI FAMILIARI

Monday, 10 June icona per la stampa della pagina

La Legge regionale n° 15/2015 "Interventi a favore del lavoro di assistenza e cura svolto dagli assistenti familiari" prevede che la Regione Lombardia favorisca l’istituzione di sportelli per l’assistenza familiare connessi con il sistema dei servizi sociali e socio-sanitari nonché forme di sostegno economico a favore delle persone assistite e delle loro famiglie, previa valutazione della situazione economica e dei carichi assistenziali. 

 

In attuazione della suddetta L.r. n° 15/2015, è stato pubblicato il bando “bonus assistenti familiari” che prevede l’erogazione di un contributo per sostenere le spese relative alla regolare assunzione di un assistente familiare da parte della persona assistita oppure da parte di altro componente di una famiglia vulnerabile con presenza di una persona fragile (tale componente non deve essere obbligatoriamente convivente con la persona assistita). 

 

L’importo del bonus può essere aumentato in presenza altre situazioni di fragilità, definite dal cosiddetto “Fattore Famiglia Lombardo". 

 

Non è ammissibile alla misura "bonus assistenti familiari" la persona fragile già destinataria delle misure B1 e B2 del Fondo Nazionale per la non Autosufficienza (F.N.A.). 

Nel caso invece la persona fragile sia stata valutata ammissibile alle sopracitate misure del F.N.A., ma non sia stata presa in carico per mancanza di risorse, la stessa può accedere, in presenza degli specifici requisiti, alla presente misura.

ALLEGATI

scheda riassuntiva
DDG
Privacy - Note legali - Credits