logo comune

Apertura, variazioni, subingresso e cessazione attività di esecutore di tatuaggi e piercing

Ufficio di riferimento: Ufficio Commercio icona per la stampa della pagina

Descrizione Procedimento

Il procedimento descrive come attivare o modificare attività di esecutore di tatuaggi e piercing.

Si definisce tatuaggio la colorazione permanente di parti del corpo mediante l'introduzione sottocutanea ed intradermica di pigmenti con l'ausilio di aghi, oppure con la tecnica di scarificazione, al fine di formare disegni o figure indelebili e perenni.

Si definisce piercing, la perforazione di qualsiasi parte del corpo umano allo scopo di inserire oggetti decorativi di diversa forma o fattura.

Requisiti

Le suddette attività non sono soggette a limitazioni numeriche, ma prevedono unicamente:

  • il possesso dei seguenti requisiti: assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia, attestato relativo al corso istituito dalla Direzione Generale Formazione, Istruzione e Lavoro della Regione Lombardia. Nelle more dell'istituzione di detti corsi occorre presentare al Comune e al Dipartimento di Prevenzione Medico dell'A.S.L. di competenza, in sostituzione di detto attestato, una autocertificazione che attesti di essere a conoscenza delle norme igienico sanitarie che tale attività comporta, e l´impegno a partecipare al primo corso utile obbligatorio istituito dalla Regione o da altro organismo accreditato, inviando successivamente l´attestato conseguito;
  • disponibilità del locale in cui si intende esercitare l’attività e idoneità igienico-sanitaria dello stesso, delle attrezzature e dei suppellettili; 

Documentazione Necessaria

  • S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) e relativi allegati
  • Planimetria dei locali in scala non inferiore a 1:100 dove andrà essere indicato per ogni locale la destinazione d'uso, la superficie, l'altezza e le operazioni che vi si svolgono
  • Copia documento d'identità di chi presenta l'istanza
  • Copia del permesso di soggiorno in caso di cittadino extracomunitario;
  • Copia atto che dimostri disponibilità dei locali (contratto d’affitto, rogito, ecc.)
  • Attestato relativo al corso di formazione professionale frequentato o autocertificazione che attesti di essere a conoscenza delle norme igienico sanitarie che l’attività comporta, e l´impegno a partecipare al primo corso utile obbligatorio istituito dalla Regione o da altro organismo accreditato, inviando successivamente l´attestato conseguito
  • Copia del bollettino postale con il versamento dei diritti sanitari

La documentazione va presentata in modalità telematica collegandosi al sito www.impresainungiorno.gov.it e ricercando nell'apposita sezione lo Sportello Unico Attività Produttive (S.U.A.P.) del Comune di Osnago.

L'utente deve dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata e disporre di una firma digitale. Coloro che non dispongono della strumentazione necessaria per l'invio della documentazione nella modalità telematica, devono necessariamente appoggiarsi ad un intermediario (professionista di fiducia – associazioni di categoria), delegandolo mediante firma autografa di una procura, che sarà allegata alla S.C.I.A.

Costo

€ 35,00 di diritti sanitari da versare all’ASL di Lecco sul conto corrente postale n. 10222222

Normativa

Decreto Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia n. 6932 del 27.04.2004 - Linee guida per l’esercizio delle attività di tatuaggio e/o piercing.

Tempistica

Le segnalazioni sono immediatamente efficaci nel momento della loro trasmissione on line al SUAP.

Privacy - Note legali - Credits